mercoledì 22 marzo 2017

Cammino libero, sosta forzata.

Come già sapete, un'infiammazione ad un tendine, mi ha momentaneamente fermato, ma lo ha fatto in un punto del mio cammino, dove ad accogliermi, aiutarmi ed ospitarmi, ci sono persone speciali, senza le quali il tutto sarebbe stato molto più difficile e complicato. È proprio vero che il cammino ti da quello che ti serve. Melli, Cristian e Giovanni, mi stanno ospitando da alcuni giorni, mi sono impossessato del loro comodissimo divano, cuscini, ghiaccio, splendido cibo, con la loro attenzione e gentilezza mi fanno davvero sentire a casa. Ieri, grazie a Maria e Nino, che "casualmente" vivono nello stesso paese e sono i genitori di un'Amica, Monica, siciliana che vive in Sardegna, ho potuto farmi visitare da uno specialista. Probabilmente da domani, con grande piacere sarò loro ospite per un paio di giorni,  anche per alleggerire l'impegno di chi mi ospita ora. Sono sempre stato convinto che nel mondo ci sono delle persone meravigliose e ogni volta la mia esperienza me lo conferma. Oggi, sono molto più sereno e tranquillo,  perché questa mattina al mio risveglio ho notato un netto miglioramento.  Vi confesso che ieri, mi sono fortemente preoccupato, quando cercando di alzarmi, la gamba sinistra non reggeva il peso del mio corpo. Ho passato la mattina, curando nuovi contatti, registrando file audio per Radio Francigena, curando questo blog e la pagina Facebook dedicata al progetto. Il tutto seguito con grande attenzione da Luna, il cane che vedete nella foto.

1 commento:

  1. Coraggio, ancora qualche giorno e ripartirai alla grande...!!!

    RispondiElimina